Redevelopment of the Corpus
Domini Oratory

Il progetto è inteso a riqualificare il complesso esistente tramite un’architettura in grado di mediare tra vecchio e nuovo, un’architettura che possa ristabilire una continuità tra gli edifici, così da creare una connessione tra i volumi, che altrimenti rimarrebbero slegati e privi di un vero spazio modulato.
Si è voluta realizzare un’architettura sostenibile, attenta agli aspetti energetici e studiata sotto l’aspetto tecnico per evitare infiltrazioni e altri problemi già verificati sugli edifici esistenti. L’intervento può essere suddiviso in tre differenti fasi. Una prima fase di ampliamento, tramite la realizzazione di un corpo, disposto parallelamente a via Manzoni,
pensato per creare connessione tra la canonica e l’oratorio formando una corte interna. Una seconda fase consiste nella manutenzione degli edifici esistenti, tramite realizzazione di cornicioni leggeri in alluminio per risolvere i problemi di infiltrazioni e umidità. Nella terza fase si attuano i collegamenti tra gli edifici esistenti, tramite una pensilina leggera, e i porticati. Il progetto si pone l’obiettivo di creare una corte interna come spazio di relazione e ritrovo, che non sia però chiuso su se stesso, ma rivolto alla città, aperto alle esigenze del quartiere. Il nuovo corpo di fabbrica disposto su via Manzoni avrà una serie di aperture e vetrate, che permetteranno al passante la visuale dei ragazzi in movimento e in raccoglimento. Il fronte interno avrà un porticato a piano terra e un loggiato al primo piano, rivolti verso la corte, a est dell’edificio esistente. Il potenziamento degli edifici avverrà attraverso la realizzazione di una pensilina leggera a doppia altezza orientata in direzione nord-sud.

E copy.jpg
P.jpg
I_con_cornice_più_spessa_copy.jpg
O.jpg
ghrdttjhdfyj.jpg
A2 TAV 1.jpg
tavole progetto-5.jpg
tavole progetto-4.jpg
TAV 3 A2.jpg
Show More
  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle