Casa a Settima

Nella campagna piacentina, a Carlo Ponzini si presenta l’occasione di riqualificare un’unità bifamiliare con interventi esterni e interni. All’interno si definisce subito il disegno del pavimento in resina che delimita lo spazio di ingresso e il percorso di accesso al primo piano, ponendosi così in contrasto con il pavimento in parquet che si sviluppa sulla restante superficie, coprendo gli spazi del soggiorno e della zona pranzo. Questo contrasto cromatico serve all’architetto per movimentare uno spazio altrimenti troppo lineare. Al primo piano la distribuzione degli spazi accentua la centralità del vano scala e la conformazione della copertura a quattro falde, con un disimpegno di
sbarco di forma poligonale, attorno al quale si affacciano le due camere da letto e il bagno. All’esterno l’edificio è trattato con rigorosa semplicità, utilizzando sapientemente i materiali tipici del
luogo, quali i laterizi, il legno e le tinte tenui della campagna piacentina. Dunque è stato creato un edificio che si inserisce nel contesto edilizio senza stravolgerlo, mantenendo una sua unicità grazie alle murature inclinate in mattoni faccia vista, che creano logge coperte e scorci mai banali.

_DSC2562.jpg
press to zoom
_DSC2544.jpg
press to zoom
_DSC2560_1.jpg
press to zoom
_DSC2553_1.jpg
press to zoom
_DSC2551_1.jpg
press to zoom