Un Museo dell’agricoltura

L’area presa in esame dallo Studio Ponzini si attesta sul lato sud di via Einaudi, in prossimità della rotonda e della bretella stradale di collegamento alla tangenziale di San Nicolò. L’area è individuata come “territorio rurale”, in particolare in “ambito agricolo periurbano”. Il progetto nell’area prevede la realizzazione di un edificio a un solo piano rivestito da un tappeto di verde pensile, che si raccorda gradualmente alla morfologia del terreno agricolo circostante, mimetizzandosi nel contesto, e che riveste una funzione legata alla cultura del luogo e alle sue radici: uno “spazio museale delle attività agricole”.
Lungo la via Einaudi si percepisce dunque un fabbricato di un solo piano, basso e lungo, intercalato da un ampio spazio, che apre l’orizzonte visivo proprio sulle architetture emergenti di Villa Serena e del Fondo Fratesca. L’edificio così pensato stabilisce uno stretto rapporto di continuità con il sistema insediativo esistente, creando una compenetrazione degli spazi naturali con quelli artificiali del territorio e aprendo delle visuali sulle emergenze storiche tutelate. La copertura a verde e il volume interrato, che emerge gradualmente dal terreno inclinato, sottolineano il radicamento al terreno nel quale si innesta un’architettura integrata nel contesto ambientale.

Carlo Ponzini(7)-209.jpg
Carlo Ponzini(7)-20a9.jpg
Show More
  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle